L’Ensemble Zandonai a VIVIMUSICA IN TRENTINO, la trasmissione di Rai Radio Due a cura di Daniele Torresan e Cosimo Colazzo. 

31 ottobre 2014
15:30a16:00

VIVIMUSICA IN TRENTINO – Un viaggio musicale attraverso il Trentino nella voce degli artisti, degli organizzatori e del pubblico. Trasmissione radiofonica di Daniele Torresan e Cosimo Colazzo
Puntata 5. Venerdì 31 ottobre, ore 15.30. RAI Radio Due (nella fascia di trasmissioni a dimensione regionale per il Trentino Alto Adige). Ensemble Zandonai. Con un’intervista a Giancarlo Guarino

La trasmissione di Rai Radio Due VIVIMUSICA IN TRENTINO, a cura di Daniele Torresan e Cosimo Colazzo, in diffusione regionale per il Trentino Alto Adige, venerdì 31 ottobre (a partire dalle ore 15.30), tratta dell’Ensemble Zandonai, che conta ormai vent’anni di attività, nella volontà di mettere insieme, in un progetto comune, le migliori competenze strumentali sul territorio. Infatti raccoglie artisti, che in genere si sono formati al Conservatorio di musica di Trento, che hanno proseguito la propria formazione, perfezionandosi in importanti centri per lo studio della musica, secondo un orizzonte di scelta largo e internazionale. Sono diversi i progetti realizzati, con rassegne di concerti e produzioni discografiche. Se ne parlerà nel corso della trasmissione, con Giancarlo Guarino, docente di Musica da camera al Conservatorio di musica di Trento., che coordina le attività dell’Ensemble.

Nella prossima puntata – Puntata 6. Venerdì 7 novembre, ore 15.30. RAI Radio Due (nella fascia di trasmissioni a dimensione regionale per il Trentino Alto Adige). Pinè Musica. Con un’intervista a Antonella Costa

I nuovi formati del suono e della performance. Per Mondi Sonori Dalmaso, Terrin, Longo e Mattevi, con prime assolute e musiche nuovissime

29 ottobre 2014
20:30a22:00

Le nuove dimensioni della sperimentazione compositiva hanno comportato nuove visioni delle identità strumentali, delle correlazioni degli strumenti, come anche degli spazi per la musica e del rapporto con il pubblico.

Un concerto, compreso nel festival Mondi Sonori (che si sta svolgendo a Trento, organizzato dal Conservatorio, dal 14 al 31 ottobre) indaga questi aspetti, con diverse opere in prima assoluta e comunque recentissime.

Il concerto si tiene mercoledì 29 ottobre alle ore 20.30 all’Auditorium  del Conservatorio di Trento. Ne sono interpreti Emanuele Dalmaso ai sassofoni, Riccardo Terrin alla tromba, Marco Longo al pianoforte, Andrea Mattevi alla viola.

Sono giovani musicisti, di solida formazione, proiettati nella dimensione professionale con un interesse peculiare per le musiche del ‘900 e contemporanee.

Interpreteranno un’opera di Cosimo Colazzo, I gesti silenzio (2005) per tromba e pianoforte, che promuove un’idea di suono mobile, flessibile, risonante, da cui emergono talora pronunce jazz. Inoltre, due opere per viola e pianoforte:  di Marco Longo Studio sul buio (2012) che proietta i due strumenti verso inusuali territori timbrici e tecnici, fortemente sovversivi; di Andrea Mattevi, Sessanta lune: i petali di un haiku,  dove si evidenzia, in quadri aforistici, la predilezioni dell’autore alla ricerca timbrica che trasfonde le identità strumentali l’una nell’altra, e apre a dimensione temporale estatica.  In Pensiero (2014) di Valentina Massetti , per tromba e viola si evidenzia la caratteristica della compositore ad aprire alla poesia del suono e del tempo attraverso processi di forte riduzione del materiale. Combustione Zen (2014), di Raul Masu, prospetta il fronte di interesse del compositore, per gli oggetti ritmici ritagliati, anche nella forma di ostinati, che si producono in complesse proposizioni poliritmiche. Inoltre, di Roger Zare Kugelblitz (2013) per viola e sassofono, un pezzo di gestualità strumenali virtuosistiche e tuttavia formalmente controllato. E di Baljinder Sekhon , Gradient (2008) per sassofono e pianoforte, caratterizzato da un costante tentativo di emulazione reciproca da parte dei due strumenti coinvolti.

Qui per il programma del concerto

In Mondi Sonori un concerto dedicato a Krenek, con Cutroneo al violino e Colazzo al pianoforte

28 ottobre 2014
20:30a22:00

Ernst Krenek (1900-1991) è un autore complesso, che ha attraversato tutto il ‘900, disegnando un itinerario personale e originale. Dagli inizi che spingono un linguaggio tonale avanzato e fortemente cromatizzato verso accese atmosfere atonali, prosegue la sua ricerca in direzione della dodecafonia. Questa è vissuta personalmente. Con rigore, ma anche con riflussi da pronunce più riconoscibile, nelle figure, in certi oggetti ritmici. Un concerto del festival Mondi Sonori (organizzato dal Conservatorio di Trento, e in svolgimento dal 14 al 31 ottobre), è dedicato alle Sonate per violino di Krenek. Ne sono protagonisti, martedì 28 ottobre, alle ore 20.30 all’Auditorium 0/A del Conservatorio a Trento, il violinista Aldo Cutroneo e il pianista Cosimo Colazzo. Il programma del concerto – che parte dalla Sonata per violino e pianoforte op. 3 (1919), e prosegue con la Sonata per violino solo op. 115 (1948) e con la Sonata per violino e pianoforte op. 99 (1944-45) – permette  proprio di calarsi dentro una dimensione creativa che attraversa diverse fasi e passaggi, vivendo l’esplosione espressionista, ma anche la successiva ondata, resasi più asciutta e calcolata, del filtro strutturante della dodecafonia.. Emerge il ritratto musicale di un autore pervaso di talento ma anche del senso rigoroso della necessità della ricerca.

Qui per il programma del concerto

VIVIMUSICA IN TRENTINO, la trasmissione di Rai Radio Due a cura di Daniele Torresan e Cosimo Colazzo. Venerdi prossimo si parla di musica antica. Con un’intervista a Roberto Gianotti

24 ottobre 2014
15:30a16:00

VIVIMUSICA IN TRENTINO – Un viaggio musicale attraverso il Trentino nella voce degli artisti, degli organizzatori e del pubblico. Trasmissione radiofonica di Daniele Torresan e Cosimo Colazzo

Puntata 4. Venerdì 24 ottobre, ore 15.30. RAI Radio Due (nella fascia di trasmissioni a dimensione regionale per il Trentino Alto Adige). Trento Musica Antica. Il Festival. Con un’intervista a Roberto Gianotti.

La trasmissione di Rai Radio Due VIVIMUSICA IN TRENTINO, a cura di Daniele Torresan e Cosimo Colazzo, in diffusione regionale per il Trentino Alto Adige, venerdì 24 ottobre tratta del festival TRENTO MUSICA ANTICA che si svolge annualmente a Trento. Un percorso nella storia di questo importante festival, dalla prima ideazione, dovuta al gruppo del Virtuoso Ritromo, agli attuali sviluppi legati anche alla fondazione del centro di ricerca intitolato a Feininger, eminente musicologo attivo a Trento, nello studio dei codici Trentini. La trasmissione porta uno sguardo anche su quanto si sviluppa in ricerca musicologica e produzione artistica in regione rispetto alle letterature antiche Se ne parla nella  quarta puntata della trasmissione, con un’intervista a Roberto Gianotti artista e studioso impegnato nel festival, musicista e  ricercatore di valore, docente al Conservatorio di Trento.

Nella prossima puntata:
Puntata 5. Venerdì 31 ottobre, ore 15.30. RAI Radio Due (nella fascia di trasmissioni a dimensione regionale per il Trentino Alto Adige). Ensemble Zandonai. Con un’intervista a Giancarlo Guarino

Si parla di bande musicali in Trentino, con un’intervista a Daniele Carnevali, nella prossima puntata di “Vivimusica in Trentino”, trasmissione radiofonica di Radio Due (per il Trentino Alto Adige) di Daniele Torresan e Cosimo Colazzo

17 ottobre 2014
15:30a16:00

VIVIMUSICA IN TRENTINO – Un viaggio musicale attraverso il Trentino nella voce degli artisti, degli organizzatori e del pubblico. Trasmissione radiofonica di Daniele Torresan e Cosimo Colazzo

Puntata 3. Puntata 3. Venerdì 17 ottobre, ore 15.30. RAI Radio Due (nella fascia di trasmissioni a dimensione regionale per il Trentino Alto Adige). Premio Flicorno d’oro. Con un’intervista a Daniele Carnevali.

Il “Flicorno d’oro” è un concorso, che si svolge a Riva del Garda, e si rivolge alle bande musicali. Ha una reputazione, ormai, internazionale. E’ un esito importante di un movimento che riguarda le bande e investe il territorio trentino in un senso rilevante.
La terza puntata della trasmissione “Vivimusica in Trentino” si occupa del mondo delle bande, di come è andato strutturandosi in Trentino, come spazio di socialità ma anche luogo di formazione per la musica. Nella puntata, un’intervista a Daniele Carnevali, che insegna la Strumentazione per banda al Conservatorio di Trento ed è direttore artistico del concorso “Flicorno d’oro”.

Nella prossima puntata:
Puntata 4. Venerdì 24 ottobre, ore 15.30. RAI Radio Due (nella fascia di trasmissioni a dimensione regionale per il Trentino Alto Adige).Trento Musica Antica. Con un’intervista a Roberto Gianotti

Al via la diciassettesima edizione di Mondi Sonori, festival sulle musiche del ‘900 e contemporanee del Conservatorio di Trento.

14 ottobre 2014a31 ottobre 2014

Mondi Sonori, festival longevo del Conservatorio di Trento, giunge con il 2014 alla 17.a edizione. Dedicato alle musiche del ‘900 e contemporanee, anche quest’anno presenta appuntamenti interessanti, con prime assolute, musiche giovani, temi d’indagine particolari e curiosi. Prospetta una duplice via di realizzazione, con una serie di 1o concerti e, in parallelo a questo, 5 seminari-laboratori. Il tutto si svolge al Conservatorio Bonporti di Trento (Palazzo Consolati in v. S. Maria Maddalena 1) dal 14 al 31 ottobre. I concerti si svolgono in serata alle 20.30. I seminari nel pomeriggio o nell’arco della giornata.L’ingresso è libero. L’ingresso è libero.

Il Festival – coordinato sin dalla sua nascita da Cosimo Colazzo, docente di Composizione al “Bonporti” – vede da sempre il coinvolgimento delle forze interne del Conservatorio, di docenti artisti, interpreti e compositori, e di studiosi, insieme con contributi esterni. Importante anche l’integrazione nelle iniziative di interventi da parte di studenti. Nell’edizione di quest’anno, il festival si svolge alla sede del Conservatorio, dal 14 al 31 ottobre.

Si individuano alcune linee principali di interesse nel programma dei concerti e dei seminari. Una linea riguarda la musica italiana, a partire da due punti nevralgici del Novecento italiano, Dallapiccola e Petrassi, accomunati dall’appartenenza alla medesima generazione. Così i concerti del duo Giovannini-Bruni (21 ottobre), e dei duo Company-Fogliardi e Costa-Fogliardi (30 ottobre).

Un altro punto indagato è quello della musica in rapporto alla dimensione spirituale, attraverso l’esperienza molto personale di Giacinto Scelsi, che è interessato anche alle culture orientali. In questo senso si esprime il concerto del pianista Francesco Schweizer (17 ottobre)

Un concerto (22 ottobre) con molte musiche in prima assoluta e il coinvolgimento all’interno del programma di giovani compositori attivi sul territorio, formatisi al Conservatorio di Trento, è tenuto dall’Ensemble L’arsenale, che si segnala per il carattere sperimentale dell’esperienza, a partire da un organico particolare  che accanto a voce, sax, pianoforte, prevede la presenza di sintetizzatore, chitarra elettrica, e un certo apporto dell’elettronica. Questo concerto viene dedicato alla memoria di Leonardo Polato docente di composizione al Conservatorio di Trento, recentemente scomparso. L’arsenale terrà anche un seminario, nel pomeriggio dello stesso giorno, in cui analizzerà le questioni della ricerca strumentale e compositiva per l’organico dell’ensemble, prevedendo momenti di analisi delle partiture e di incontro con alcuni compositori.

Un altro concerto, del duo Cutroneo- Colazzo (28 ottobre) è monografico, dedicato alla figura e all’opera di Enest Krenek, che, dopo avvii giovanili in clima espressionista, approda alla dodecafonia, letta in termini personali, attraverso un linguaggio che conserva una capacità espressiva e una pluralità di intonazioni.

E’ da segnalare lo spazio che viene aperto a ex studenti del Bonporti, che nella manifestazione intervengono all’interno del ciclo di seminari paralleli dal titolo “Conto aperto” e con due concerti. Mario Mariotti (24 ottobre) tiene un seminario sull’improvvisazione in Stockhausen e realizza una performance, a seguito di laboratorio, con gli studenti del Conservatorio. Valentina Massetti (28 ottobre) tiene un seminario sul suono in età prenatale e post-natale, prospettando possibili interventi di formazione al suono nella fascia di età tra 0 e 5 anni. Marco Longo, Andrea Mattevi, Emanuele Dalmaso tengono un seminario (29 ottobre) sulle sperimentazioni sonore e sui nuovi formati sonori della composizione, per pianoforte, viola, sax e per organici d’ensemble. Tengono, nello stesso giorno, in serata, un concerto in ensemble (Longo-Mattevi-Dalmaso, Terrin), con numerose prime esecuzioni assolute.

Due concerti (23 ottobre e 31 ottobre) riguardano le composizioni di studenti compositori del Conservatorio di Trento, campionatura di quanto si realizza all’interno del Conservatorio in termini di ricerca e sperimentazione, nell’iniziativa degli studenti

Il concerto inaugurale (14 ottobre) riguarda la musica di Frank Zappa, nelle trascrizioni pianistiche effettuate dal compositore Marco Dalpane, che interviene come pianista, insieme con Vincenzo Vasi a voce e theremin.

Tra i seminari, oltre quanto già citato, il seminario di Piero Venturini (30 ottobre) su Jatekok di Kurtag, opera che può costituire riferimento e base per la definizione di una possibile didattica pianistica funzionale ai repertori nuovi.

Ecco di seguito il programma del festival:

MONDI SONORI > CONCERTI

CONSERVATORIO DI MUSICA BONPORTI, AUDITORIUM, ORE 20.30

Martedì 14 ottobre

FRANK ZAPPA, UN EROE AMERICANO

Marco Dalpane (pianoforte) – Vincenzo Vasi (voce e theremin)

Musiche di Zappa

Venerdì 17 ottobre

MUSICA RELIGIONE SPIRITUALITA’. GIACINTO SCELSI

Francesco Schweizer (pianoforte)

Musiche di Scelsi

Martedì 21 ottobre

ITINERARI D’AUTORE. A PARTIRE DA LUIGI DALLAPICCOLA

Duo Cristina Giovannini (violino) – Edoardo Bruni (pianoforte)

Musiche di Respighi, Dallapiccola, Dionisi, Bruni

Mercoledì 22 ottobre

VARIATIONS: LEONARDO POLATO IN MEMORIAM

Ensemble L’arsenale: Livia Rado, soprano; Ilario Morciano, sax;  Lorenzo Tomio, chitarra elettrica e classica; Igor Zobin, fisarmonica; Roberto Durante, pianoforte e synth;  Filippo Perocco, direzione e synth. Con la collaborazione di Andrea Mattevi (viola), Massimiliano Cova (violino), Beatrix Graf (clarinetti), Errico Pavese (chitarra),  Raul Masu (live electronics).

Musiche di Trevisi, Szmytka, Masu, Tomio, Perocco, Mattevi, Longo, Polato

Giovedì 23 ottobre

STUDENTI INTERPRETI E COMPOSITORI I

Musiche di studenti delle Scuole di composizione del Conservatorio di Trento in prima esecuzione assoluta

 Venerdì 24 ottobre

MUSICA INTUITIVA E IMPROVVISAZIONI COLLETTIVE

Mario Mariotti coordina un concerto con studenti del Conservatorio, su musica intuitiva di Stockhausen, con improvvisazioni collettive

Martedì 28 ottobre

AVVENTURE SERIALI. ERNST KRENEK

Duo Aldo Cutroneo (violino) – Cosimo Colazzo (pianoforte)

Musiche di Krenek

Mercoledì 29 ottobre

NUOVI FORMAT PER GLI STRUMENTI E PER IL SUONO

Marco Longo (pianoforte), Andrea Mattevi (viola), Emanuele Dalmaso (sassofoni), Riccardo Terrin (tromba)

Musiche di Colazzo, Sekhon, Masu, Zare, Massetti, Longo, Mattevi

Giovedì 30 ottobre

ITINERARI D’AUTORE. TRA DALLAPICCOLA E PETRASSI

Duo Alina Company (violino) – Stefano Fogliardi (pianoforte). Duo Antonella Costa – Stefano Fogliardi (pianoforte a quattro mani)

Musiche di Dallapiccola, Petrassi, Dapreda, Casella

Venerdì 31 ottobre

STUDENTI INTERPRETI E COMPOSITORI II.

Musiche di studenti delle Scuole di composizione del Conservatorio di Trento in prima esecuzione assoluta

 

MONDI SONORI > CONTO APERTO > INIZIATIVE PARALLELE, CONFERENZE, SEMINARI, LABORATORI

CONSERVATORIO DI MUSICA BONPORTI, AULA 21 (salvo diversa indicazione)

Mercoledì 22 ottobre ore 17 – Auditorium

Seminario-incontro con L’arsenale

Organici sperimentali, nuovi repertori. Analisi del programma del concerto serale. Prova aperta.

Venerdì 24 ottobre ore 10-13; 14-17

Seminario di Mario Mariotti

Spazio ex studenti

Musica intuitiva e Stockhausen

Martedì 28 ottobre ore 10-14

Seminario di Valentina Massetti

Spazio ex studenti

Esplorazioni sonore e identità. Educazione al suono tra 0 e 5 anni

Mercoledì 29 ottobre ore 10-12; 14-18

Seminario di Marco Longo (ore 10-12), sul pianoforte; Andrea Mattevi (ore 14-16), su violino e viola; Emanuele Dalmaso (16-18), su sassofoni

Spazio ex studenti

Sperimentazioni e rivoluzioni sonore. Nuovi linguaggi degli strumenti e della composizione

Giovedì 30 ottobre ore 16

Seminario di Piero Venturini

Gyorgy Kurtag: Jatekok (Giochi). Principi per una nuova didattica del pianoforte tra improvvisazione e composizione

Il Festival di Musica Sacra di Bolzano e Trento, per la seconda puntata di VIVIMUSICA IN TRENTINO, trasmissione radiofonica di Radio Due (per il Trentino Alto Adige) di Daniele Torresan e Cosimo Colazzo

10 ottobre 2014
15:30a16:00

VIVIMUSICA IN TRENTINO – Un viaggio musicale attraverso il Trentino nella voce degli artisti, degli organizzatori e del pubblico. Trasmissione radiofonica di Daniele Torresan e Cosimo Colazzo

Puntata 2. Venerdì 10 ottobre 2014, ore 15.30, Radio Due (nella fascia di trasmissioni a dimensione regionale per il Trentino Alto Adige).
Festival Musica Sacra di Trento e Bolzano. Con un’intervista a Paolo Delama.

Superata la quarantesima edizione, il festival, che si svolge in dimensione regionale, compartecipato da istituzioni delle due province, rappresenta una sonda sensibile dentro le letterature sacre, intese in un senso largo, dalla cristianità occidentale a quella orientale ortodossa, dal medioevo gregoriano alle espressioni attuali e contemporanee.

Nella prossima puntata:
Puntata 3. Venerdì 17 ottobre, ore 15.30. Radio Due (nella fascia di trasmissioni a dimensione regionale per il Trentino Alto Adige). Premio Flicorno d’oro. Con un’intervista a Daniele Carnevali

Un brano di Cosimo Colazzo alla University of Wisconsin-Whitewater, nell’interpretazione del Khasma Duo.

3 ottobre 2014
19:00a20:00

Il Khasma Piano Duo, formazione al femminile per il pianoforte a quattro mani, sta effettuando un giro di concerti attraverso varie università statunitensi. Prima al Knox College (27 settembre), ieri alla Northern Illinois University, oggi, 3 ottobre, è alla University of Wisconsin-Whitewater, dove tiene un concerto con un programma di autori contemporanei, tra cui anche un’opera di Cosimo Colazzo, “Stanze”, per pianoforte a quattro mani.

Il concerto si tiene alla Light Recital Hall, alle ore 7:30 locali del 3 ottobre (nella notte, quindi il 4 ottobre, alle 02:30 in Italia).

Khasma Duo è composto dalle pianiste statunitensi Ashlee Mack and Katherine Palumbo, con esperienze internazionali e accademiche di rilievo. Nel concerto alla University of Wisconsin-Whitewater presentano un programma contemporaneo con musiche di Michael Ippolito,  Marti Epstein, Symeon Waseen, Lavrence Moss, Cosimo Colazzo e Jean Ahn.

La composizione di Colazzo è basata su un unico campo di suoni, che l’avvolge completamente. La forma è scandita da una serie di stanze, che evolvono da stati meno densi, ma relativamente ricchi nelle articolazioni lineari, verso stati molto densi, che si concentrano in accordi. Le stanze sono attraversate da un unico lungo respiro, che è l’intero pezzo. Raggiunge un suo spazio di culmine quindi rientra, degradando, verso le zone espressive dell’intimo, del poco, del solo, sino a qualche nota risonante circondata dal silenzio.

Khasma Duo – October 3 — University of Wisconsin-Whitewater, Light Recital Hall, 7:30PM –  (2:30 della notte del giorno successivo in Italia) – The Sonict Ensemble New Music Series

Concerto del Khasma Piano Duo alla Northern Illinois University, con musiche di Colazzo e altri autori contemporanei

2 ottobre 2014
18:30a19:30

Khasma Piano Duo è una giovane formazione, al femminile, per un organico di pianoforte a quattro mani, particolarmente impegnata nel campo della musica contemporanea, che propone anche in opere molto recenti o in prima esecuzione.

La compongono due giovani pianiste, Ashlee Mack and Katherine Palumbo, con esperienze internazionali e accademiche di rilievo.

Giovedì 2 ottobre 2014, alle ore 18:30 locali (le 1:30 della notte del 3 ottobre a in Italia), le due pianiste tengono un concerto per pianoforte a quattro mani alla Recital Hall della Northern Illinois University, con musiche di Cosimo Colazzo, Michael Ippolito,  Marti Epstein, Symeon Waseen, Lavrence Moss, Jean Ahn.

La composizione di Colazzo è basata su un unico campo di suoni, che l’avvolge completamente. La forma è scandita da una serie di stanze, che evolvono da stati meno densi, ma relativamente ricchi nelle articolazioni lineari, verso stati molto densi, che si concentrano in accordi. Le stanze sono attraversate da un unico lungo respiro, che è l’intero pezzo. Raggiunge un suo spazio di culmine quindi rientra, degradando, verso le zone espressive dell’intimo, del poco, del solo, sino a qualche nota risonante circondata dal silenzio.

Il concerto è trasmesso dalla Northern Illinois University, School of Music, via web, e può essere ascoltato in live web, a partire dalle 18.30 locali (le 01.30 in Italia) al seguente indirizzo web:

http://www.niu.edu/music/media/webcasts/index.shtml.

Qui per il programma in PDF dell’evento

VIVIMUSICA IN TRENTINO, nuova trasmissione radiofonica della RAI, sul panorama della musica classica in Trentino. RADIO DUE, da venerdì 3 ottobre ore 15.30.

3 ottobre 2014
15:30a16:00

Parte il prossimo venerdì 3 ottobre una nuova trasmissione della RAI per il Trentino, dedicata al panorama della musica classica, dal titolo VIVI MUSICA IN TRENTINO. La trasmissione, a cura di Daniele Torresan e Cosimo Colazzo, scandita in tredici puntate, intende osservare e approfondire il mondo della musica classica nelle varie declinazione di interesse, dalla musica antica alla musica sacra, dalla musica contemporanea e di ricerca, alle aperture verso gli incroci dei linguaggi e le contaminazioni, dalla musica dei repertori per banda alle musiche corali, dalla musica organistica ai festival pianistici, dalle stagioni di musica da camera a quelle sinfoniche e operistiche.

La trasmissione si tiene a cadenza settimanale, ogni venerdì, a partire dalle 15:30 (per mezz’ora di trasmissione), sulle frequenze di RADIO DUE della RAI, nella fascia che quotidianamente viene riservata a trasmissioni per il Trentino, a cura della sede regionale della Rai per il Trentino.

La prima puntata, in programma venerdì 3 ottobre alle ore 15:30 prospetta un’introduzione al ciclo, evidenziando aspetti propri di un panorama musicale che vede in opera festival strutturati, supportati dal pubblico, tra cui alcuni storici e di prestigio (come il Festival di Musica Sacra e Trento musica antica) e altri, più recenti, a forte vocazione sperimentale, intermediale e internazionale (come il festival Transart); l’associazionismo filarmonico (con la stagione della Società FIlarmonica di Trento) e quello divulgativo (come, ad esempio, l’Associazione Mozart Italia di Rovereto); un sistema strutturato per la formazione musicale di base, rappresentato dalle Scuole Musicali iscritte al registro della Provincia autonoma di Trento; i Premi internazionali, come il Flicorno d’oro a Riva del Garda, che è parte del vasto movimento bandistico in provincia; esperienze che aprono a questioni di rilevante interesse sociale, che riguardano l’ecologia sonora e il paesaggio sonoro (come accade con le attività di Portobeseno); esperienze che trovano una dimensione di approfondimento culturale e formativo, all’interno di una necessaria considerazione del territorio in quanto turistico (come per Piné Musica); orchestre istituzionali (come l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento);  ensemble strumentali strutturati in scala più piccola e associazionistica, e comunque di spessore artistico (come l’Ensemble Zandonai); esperienze particolari a vocazione specialistica (come l’Accademia organistica di Smarano, che si occupa dei repertori storici per l’organo e dell’improvvisazione organistica).

La trasmissione visita il panorama della musica classica in Trentino effettuando una campionatura significativa dentro un tessuto fitto di iniziative e di attività, che muove lungo alcuni assi rilevanti (festival, associazionismo, scuole e accademie, premi internazionali) e secondo alcuni campi di distinzione (musica antica, musica contemporanea, musica elettronica, installazioni, musica sacra, musica da camera, musica per banda, musica corale, musica sinfonica e operistica, formazione, ecc.).

VIVIMUSICA IN TRENTINO – Un viaggio musicale attraverso il Trentino nella voce degli artisti, degli organizzatori e del pubblico. Trasmissione radiofonica di Daniele Torresan e Cosimo Colazzo

Puntata 1. Venerdì 3 ottobre, ore 15.30, Radio Due (nella fascia di trasmissioni a dimensione regionale per il Trentino Alto Adige). Introduzione. Una panoramica sulla musica in Trentino: festival, orchestre, attività per la formazione, premi internazionali, musica contemporanea e musica antica, musica sinfonica e musica per banda, musica sperimentale elettronica.