Compositore

Cosimo Colazzo, dopo il diploma di composizione, conseguito nel 1984 al Conservatorio di musica “S. Cecilia di Roma, ha intrapreso il perfezionamento con Salvatore Sciarrino, all’Accademia di Città di Castello, dove ha studiato nel periodo 1985-88.

Ha frequentato i Ferienkurse di Darmstadt nel 1988, e  ha seguito, grazie anche a borse di studio e di soggiorno, corsi e seminari con vari docenti: di direzione d’orchestra con Pierre Boulez (Avignone, 1988), e con Peter Eötvöss (Szombathely, 1988); di composizione con Luigi Nono (Avignone, 1989).

Ha svolto attività come direttore d’orchestra, per circa dieci anni. Quindi ha scelto di rivolgersi elettivamente alla composizione, ritornando solo in occasioni particolari alla direzione.

E’ autore di una vasta produzione, che spazia da opere teatrali, a composizioni per orchestra e per gruppi da camera, a musiche corali e lavori pianistici.

E’ stato premiato, per sue composizioni, in concorsi nazionali e internazionali.

PREMI NAZIONALI DI COMPOSIZIONE:

  • “SIAE” Roma 1983/84;
  • “Belveglio”, 1987 (Dune per quartetto di clarinetti);
  • “U.S.C.I.”, Trieste, 1996 (Veduta di collina per coro misto a cappella);
  • “Gesualdo da Venosa”, Potenza, 1997 (Movimento per quintetto di ottoni).

PREMI INTERNAZIONALI DI COMPOSIZIONE:

  • “ICONS”, Torino, 1995 (L’altr’ombra per violino e marimba);
  •  “Prague Spring”, Praga, 1995 (Requiem II per orchestra);
  • “Sanremo Classico”, 1996 (Pende il velo, il mobile per orchestra);
  •  “ICONS”, Torino, 1989 (Quartetto per archi);
  •  “5th Youth Music Forum”, Kiev, 1996 (Secondo quartetto per archi);
  • “ISCM – World Music Days”, Amsterdam-Seul, 1997 (Amara è la morte per coro misto a cappella);
  • “Musica Nova”, Sofia, 1998 (Secondo Quartetto per archi);
  • “Edvard Grieg”, Oslo, 2003 (Variations per pianoforte).

Ha partecipato con le sue composizioni a vari Festival, e sue musiche sono eseguite in Italia e all’estero, in vari paesi europei, negli Stati Uniti, in Sudamerica, in Giappone, da orchestre, ensemble, formazioni da camera, solisti di prestigio, trasmesse per radio e per televisione.

Sono incise in CD: Sotto i colpi del sole di ferro per mezzosoprano baritono due percussionisti (interpreti Long Solustri, Abbondanza, Maggi, Basile); Amara è la morte per coro misto a cappella (interpreti Coro Castelbarco di Avio, dir. L. Azzolini), CD “Arte e Musica”, Melpignano (Le), 1997. Dune per quartetto di clarinetti, LP “Quadrivium”, Perugia, 1989 (interpreti “Quartetto Claravoce”). “Musiche per pianoforte 1997/2003”, con le opere Stanze, Disteso a Oriente, Formes, Clos, Visioni di un oggetto (interprete C. Colazzo).

Ha ricevuto commissioni, per opere nuove, da enti, fondazioni, festival, quali: Società Filarmonica di Trento, Orchestra “Haydn” di Bolzano e Trento, Fondazione ICO “Tito Schipa” Lecce, Provincia Autonoma di Trento (rassegna “Il silenzio e l’ascolto”), “Europa Festival” Ferentino (Fr), “Festival Internazionale di Musica Sacra” di Bolzano e Trento, Festival “Musica ‘900” Trento, Associazione Musicale Lucchese, Associazione Culturale “Arte e Musica” Melpignano (Le), “Unione Europea” Bruxelles, ecc…

Ha diretto, per l’Associazione culturale “Arte e musica”, il progetto multimediale “Il Salento: la vita, la morte: pensare ed esprimere una identità culturale”, riferito alle opere Sotto i colpi del sole di ferro e Amara è la morte, promosso con il sostegno e il finanziamento dell’Unione Europea.

Le sue composizioni sono edite da Rai Trade Edizioni musicali.

Opere pubblicate da Rai Trade Edizioni musicali:

  • Stanze per pianoforte (1996). Durata: 8’ ca. Prima esecuzione: “Mondi sonori”, Festival, I edizione, Trento. Sala Falconetto di Palazzo Geremia, Trento, 6 giugno 1998. Interprete: Cosimo Colazzo. Edizioni Rai Trade
  • Disteso a Oriente (1997) per pianoforte. Durata: 16’ ca. Prima esecuzione: “Mondi sonori”, Festival, III edizione, Trento. Sala Filarmonica, Trento, 12 maggio 2000. Interprete: Cosimo Colazzo. Edizioni Rai Trade
  • Formes (1998) per pianoforte. Durata: 5’ ca. Prima esecuzione: “Musica per Francesco Clemente”. Trento, Galleria Civica di Arte Contemporanea, 11 maggio 2001, Interprete: Cosimo Colazzo. Edizioni Rai Trade
  • Arco (2000) per 11 archi solisti [archi (6.0.2.2.1.)]. Durata: 14’ ca. Prima esecuzione: Festival “Contemporaneamente 2008” Lodi.  Tempio Civico dell’Incoronata, Lodi, 7 settembre 2008. Interpreti: Wu Ming Orchestra da camera;  Yoichi Sugiyama, dir. . Edizioni Rai Trade.
  • Clos (2002) per pianoforte. Durata: 9’ ca. Prima esecuzione: “Mondi sonori”, Festival, V edizione,  Trento. Sala Filarmonica, Trento, 13 maggio 2002. Interprete: Cosimo Colazzo. Edizioni Rai Trade
  • Visioni di un oggetto (2003) per pianoforte, durata: 17’ ca. Prima esecuzione: “Mondi sonori”, festival, VI edizione.  Sala Filarmonica, Trento, 13 maggio 2003. Interprete: Cosimo Colazzo. Edizioni Rai Trade
  • L’aperto azzurro  (2004), per clarinetto e pianoforte. Durata: 8′ ca. Prima esecuzione: “Mondi sonori”, festival, VII edizione, Trento. Sala Filarmonica, Trento, 27 maggio 2004. Interpreti: Mauro Pedron (cl.); Cosimo Colazzo (pf.). Edizioni Rai Trade
  • Il nero, le derive, gli oggetti lucenti (2004) per orchestra [1.2.0.2 – 2.0.0.0 – archi (10.8.6.5.3). Durata: 11′ ca. Prima esecuzione: “Stagione Sinfonica 2004-05” dell’Orchestra “Haydn” di Bolzano e Trento. Auditorium “Haydn”, Bolzano, 25 novembre 2004. Interprete: Orchestra “Haydn” di Bolzano e Trento; Ola Rudner, dir.. Opera commissionata da: Orchestra “Haydn” di Bolzano e Trento. Edizioni Rai Trade
  • La cerimonia degli addii  (2005) per chitarra. Durata: 8’ ca. Prima esecuzione: Festival Musica Contemporanea, Bolzano 2008. Auditorium Conservatorio, Bolzano, 26 ottobre 2008. Interprete: Silvia Cesco. Edizioni Rai Trade
  • La lenta discesa II (2006) per violino e pianoforte. Durata: 9’ ca. Prima esecuzione: “I concerti della domenica”, Festival, IX stagione 2007-08, Verona. Sala Maffeiana, Verona 27 gennaio 2008. Interpreti: Noha Bendino Balgley (v.no); Roberto Paruzzo (pf.)  Edizioni Rai Trade
  • Alle tranquille ombre (2007) per violino, violoncello e pianoforte. Durata: 14’ ca. Prima esecuzione: Stagione 2007 Società Filarmonica Trento. Sala Filarmonica, Trento, 5 novembre 2007. Interpreti: Trio di Torino: Sergio Lamberto (v.no), Umberto Clerici (vc), Giacomo Fuga (pf.) Opera commissionata da: Società Filarmonica Trento. Edizioni Rai Trade

Opere pubblicate da altri editori:

  • Veduta di collina per coro misto a cappella, Edizioni Pizzicato, Udine, 2004
  • Da e verso per violino e chitarra, Edizioni Mnemes, Palermo, 2003
  • Pende il velo, il mobile per orchestra, Edizioni Bixio, Roma, 1996
  • Il Salento: la vita, la morte. Il volume contiene due partiture: Sotto i colpi del sole di ferro, per mezzosoprano, baritono, due percussionisti; Amara à la morte per coro misto a cappella. Madona Oriente, Melpignano (Lecce),
  • Sotto i colpi del sole di ferro, versione per percussioni e due voci narranti, Madona Oriente, Melpignano (Lecce), 1994
  • Sequenza Capriccio per violino solo, Edizioni Edipan, Roma, 1991
  • D’Incanto II per chitarra, Edizioni Edipan, Roma, 1991
  • D’incanto per arpa, Edizioni Edipan, Roma, 1991
  • Mizar per flauto, clarinetto in sib, fagotto e painoforte, Edizioni Edipan, Roma, 1991
  • Dune per quartetto di clarinetti, Edizioni Edipan, Roma, 1991
  • Batuffolo per pianoforte, Edizioni Edipan, Roma, 1991
  • Voiles englouties par Ondine (da Debussy) per pianoforte, in “Noema”, trimestrale, Lecce, 1988
  • Ali pungenti, foglio d’album per pianoforte, in “Noema”, trimestrale, Lecce, 1986

Di seguito è possibile navigare in direzione del Catalogo, organizzato sia in ordine cronologico, che in ordine secondo l’organico. E’ possibile inoltre leggere e scaricare testi per le note di sala, e consultare la guida di una legenda per le abbreviazioni utilizzate.

Catalogo

Email
Print